Villa dei Mercanti

w-logo-white

CIR: 078048-BBF-00024

Tempo di lettura: 5 minuti

Sarà capitato a molti, almeno una volta nella vita, di immaginarsi gestore di un Bed & Breakfast, vero e proprio modello di accoglienza del futuro.
Paolo ha aperto Villa dei Mercanti nel 2010 con una visione all’avanguardia e idee ben chiare. All’inizio della sua esperienza è incorso in errori di inesperienza che con il lavoro quotidiano, l’impegno, l’aggiornamento, lo studio, il confronto ha compreso e arginato.
Da una chiacchierata di una mattina di inizio estate, immersi nella frescura del Solarium-Agrumeto del Relais, abbiamo estratto cinque consigli adatti a chi ha intenzione di cimentarsi in questa attività!

Quali sono le condizioni per fare del tuo B&B un Bed & Breakfast di successo: i cinque consigli di Paolo

La Struttura

Il primo suggerimento è quello di crederci davvero e investire nella propria struttura affinché porti a buoni risultati nel tempo che ripagano di ogni investimento iniziale.

Sempre più di frequente capita che case di proprietà, strutturate come civili abitazioni, vengano trasformate in B&B. Adeguarle non è semplice soprattutto se si vuole offrire un’accoglienza che sia familiare che garantisca, però, la giusta privacy tra i diversi ospiti. È importante offrire le comodità anche se in B&B: è necessario dotare ogni camera di bagno privato e accessoriato e garantire i servizi indispensabili per i viaggiatori. Altrettanto importante offrire anche spazi in comune ma organizzati in modo da rispettare un giusto distanziamento, ormai indispensabile al di là della questione Covid. Non da ultimo, offrire una ricca colazione con dolci artigianali e fatti in casa perché i clienti, soprattutto chi proviene dall’estero e da altre Regioni di Italia, cercano gusti tipici e sapori del territorio.

Il nostro pubblico

Essenziale è capire qual è il nostro pubblico di riferimento. Errore comune (commesso dallo stesso Paolo all’inizio della sua esperienza) è quello di mirare ad un pubblico generalista. “Chiunque può diventare un cliente” è vero solo in teoria; nella realtà, per ottenere buoni risultati, dobbiamo mirare ad un nostro avatar, il nostro pubblico di riferimento. Valutazione che non può prescindere dalla struttura: è importante analizzare bene la location, i servizi che possiamo garantire o fornire. Ad esempio, nel caso di Diamante, una struttura immersa nel centro-storico potrebbe essere più adatta ad un’utenza giovane essendo vicina ai luoghi della movida. Allo stesso tempo, una struttura vicina ai luoghi della movida non sarebbe altrettanto adatta ad un’utenza composta da famiglie o da una fascia d’età più avanzata.
Dalla valutazione della posizione, dei servizi che possiamo offrire, da come può essere strutturato il nostro B&B è possibile profilare il target di riferimento.
Mirare ad un’utenza generalista porta a soddisfare alcuni e scontentare molti, si avranno clienti ma difficilmente torneranno e si fidelizzeranno.

La giusta promozione

Una volta valutati struttura e pubblico di riferimento, bisogna procedere con la promozione del nostro B&B. Dalla creazione del sito alla gestione dei Social Media la regola è: no fai da te!
È necessario rivolgersi a professionisti fidati che sanno come gestire i Social, a chi indirizzarli, come scegliere i contenuti da inserire. Individuato il nostro avatar, bisogna prevedere inserzioni e campagne mirate a seconda del nostro pubblico di riferimento. Anche il Sito Web deve essere modellato ad immagine e somiglianza del nostro pubblico mettendo subito in evidenza i punti di forza che differenziano la propria dalle altre strutture. Importante è anche inserire i servizi accessori al solo pernottamento. Limitarsi a queste informazioni non comporterebbe, infatti, una maggiore competitività. Bisogna contornare i servizi di B&B con tutto ciò che si trova sul territorio a livello culturale, escursionistico, sportivo e altre attività.
Il sito non deve mai deviare da una sostanziale veridicità: i servizi descritti devono necessariamente corrispondere al vero. Non bisogna mai cadere nell’errore di promettere un servizio che non possa essere garantito personalmente dal gestore. 

Le partnership

A proposito di territorio, per un B&B è indispensabile stringere una sorta di alleanza con chi fornisce i servizi accessori al pernottamento. Anche all’interno della stessa categoria di riferimento vanno strette partnership in particolare con i gestori  di B&B che perseguono una linea simile a quella da te perseguita. Sostanzialmente, bisogna anteporre i bisogni del cliente al guadagno immediato: una struttura dotata di parcheggio può essere d’aiuto alla struttura sprovvista.
Altre partnership da instaurare, ovviamente, con ristoranti, pizzerie, stabilimenti balneari che forniscono i servizi che un Bed & Breakfast, per sua natura, non può garantire. È importante differenziare tali servizi per fascia di prezzo, posizione, menu offerto (se di carne o di pesce, vegetariano, senza glutine ecc.) ed è altresì di vitale importanza fidarsi di chi offre quel servizio accessorio. Consigliare dove andare a pranzo o a  cena o al mare significa farsi da garante di un’esperienza del gusto, della qualità del cibo proposto, del funzionamento del servizio offerto.
La regola generale è: consigliare qualcosa che tu stesso faresti.

La fidelizzazione della propria clientela

Quanto detto finora porta all’obiettivo finale: fidelizzare il cliente. La cosa, forse, più difficile da ottenere visto il progressivo ampliamento dell’offerta turistica. Ma è anche la cosa che porta maggiori soddisfazioni poiché i clienti fidelizzati spargeranno quel passaparola che resta il primo motore a smuovere altri potenziali clienti.
In oltre dieci anni di esperienza il B&B Villa dei Mercanti può contare su un’ampia porzione di clienti abituali o clienti che si sono fidati di un consiglio di amici cari grazie al passaparola.

Dai suggerimenti forniti da Paolo, gestore del B&B Villa dei Mercanti, si comprende quanto siano importanti il tempo e l’impegno che si dedicano alla propria struttura.
Il lavoro di programmazione, mantenimento e rilancio della propria struttura richiede impegno e tempo. È proprio dedicandosi anima e corpo a quest’attività che ci si professionalizza.
Anche se, nella pratica, il B&B resta un’attività a conduzione familiare, il ruolo del Bed & Breakfast è diventato sempre più importante nella promozione del territorio. Un vero e proprio ruolo sociale per la Città in cui si trova: l’accoglienza turistica passa, per gran parte, dalle attività cosiddette extra-alberghiere. Per un paese turistico come Diamante sono il biglietto da visita del paese stesso nonché l’attività che smuove l’economia della Città più di ogni altra, dovendo per sua natura garantire dei servizi esterni.

 

I B&B per loro natura offrono solo pernottamento e colazione per cui tutti gli altri servizi: ristorazione, pasticceria, lidi, transfer, escursioni, guide turistiche ecc. passano attraverso l’accoglienza prestata in prima battuta da un Bed & Breakfast. Un settore ritenuto secondario ma di vitale importanza per l’economia di un paese.
Con la speranza di poter creare, in futuro, migliori sinergie sia con gli altri gestori che con le Istituzioni per garantire servizi necessari affinché tutto il settore della ricettività possa trarne beneficio e creare un vero e proprio Decalogo dell’ospitalità.

Condividi il post su

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email